Brexit, lettera Ue sul backstop per aiutare May: “Meccanismo solo temporaneo”


L’accordo sulla Brexit concluso lo scorso novembre non può essere rinegoziato, ma il ‘backstop’ per evitare il ritorno della frontiera tra Irlanda e Irlanda del Nord è “temporaneo” e rimarrà in vigore solo fino a quando “non sarà sospeso da un accordo successivo”. E’ questo in sostanza il messaggio contenuto nella lettera inviata al premier britannico, Theresa May, dal presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker, e da quello del Consiglio europeo, Donald Tusk.”Non siamo nella posizione di poter concordare qualcosa che modifichi o che non corrisponda all’Accordo di ritiro”, hanno scritto Juncker e Tusk. Tuttavia l’Ue conferma di non voler vedere “il ‘backstop’ entrare in vigore”.

I due leader Ue assicurano che il ‘backstop’ “è temporaneo, fino a quando non sarà sospeso da un accordo successivo che assicuri che una frontiera fisica sia evitata” e che sarà in vigore “il tempo strettamente necessario”. L’Ue è pronta a “negoziare e concludere rapidamente un accordo successivo che sostituisca il backtsop”.

Infine, Juncker e Tusk assicurano che le conclusioni del Consiglio europeo del 13 dicembre scorso, che delineano i contorni delle rassicurazioni della lettera, “hanno valore legale” e impegnano l’Ue “nel modo più solenne”.


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


LINK UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/esteri/rss2.0.xml