E’ già morto il “cervello” degli attentati in Sri Lanka


COLOMBO – Zahran Hashim, il predicatore estremista considerato la mente degli attacchi jihadisti della domenica di Pasqua nello Sri Lanka, è stato ucciso in uno degli attacchi agli hotel di lusso di Colombo. E’ stato lo stesso presidente Maithripala Sirisena a sottolinearlo. “Quello che i servizi segreti mi hanno detto è che Zahran è stato ucciso nell’attentato all’hotel Shangri-La” domenica mattina, ha detto ai giornalisti il capo di Stato, senza specificare se era uno dei kamikaze .
 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


LINK UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/esteri/rss2.0.xml