Famiglie, 136mila firme contro il congresso di Verona


All’appello di oltre 240 accademici, si aggiunge una nuova petizione sottoscritta da oltre 136mila cittadini di tutto il mondo e promossa da All Out assieme ad altre 29 associazioni italiane ed europee per richiedere il ritiro di tutti i patrocini al Congresso mondiale delle famiglie in programma a Verona dal 29 al 31 marzo. Il 28 – il giorno prima dell’inizio del convegno – All Out consegnerà alle istituzioni le firme raccolte organizzando, insieme ad alcune delle associazioni aderenti alla campagna, un flash mob a Verona, vicino alla Tomba di Giulietta.

“Grazie anche agli oltre 136mila membri di All Out, il 22 marzo 2019 il sigillo della Presidenza del Consiglio dei ministri è stato rimosso dal sito istituzionale del Congresso. Si tratta di una prima importante vittoria”, sottolinea Yuri Guaiana, senior campaigns manager dell’associazione”. Tuttavia i patrocini delle altre istituzioni rimangono – in primis quelli della Regione Veneto e della Provincia di Verona – mentre da poco si è aggiunto anche quello della Regione Friuli Venezia-Giulia.

Ma l’associazione denuncia anche un nuovo caso che riguarda i loghi sul sito del forum: “Il sigillo della Presidenza del Consiglio – fa notare Guaiana – è stato sostituito addirittura con l’emblema della Repubblica Italiana”, che campeggia infatti sopra al patrocinio del ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana. L’esponente di All Out dunque si chiede: “Il Presidente del Consiglio Conte e l’Ufficio del cerimoniale di Stato ne sono consapevoli? A maggior ragione, occorre continuare a fare pressione affinchè tutti i patrocini vengano ritirati. Invito quindi tutte e tutti a firmare subito la nostra petizione. È possibile farlo sino al 28 marzo andando sul sito https://go.allout.org/it/a/wcf-verona/”.

Anche i senatori del Pd Monica Cirinnà ed Andrea Marcucci hanno presentato una mozione – sottoscritta dall’intero gruppo parlamentare dem e dai senatori Bonino, Nencini, Bressa, De Petris (Leu), Grasso, Errani (Misto) e anche di Paola Nugnes, “ribelle” del M5S – per chiedere la revoca di “ogni forma di patrocinio al World Congress of Families”, facendo propria la richiesta della campagna di All Out.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


LINK UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/politica/rss2.0.xml