Samsung, finalmente arriva Bixby in italiano


DOPO che Justin Denison, vicepresidente mobile marketing di Samsung, ha (semi)svelato il primo smartphone pieghevole del gruppo (dotato di Infinity Flex Display, dovrebbe arrivare al Mobile World Congress di Barcellona a febbraio) Samsung ha anche annunciato l’arrivo in Europa dell’assistente Bixby. Il meno diffuso e utilizzato fra i sistemi di questo genere, surclassato d’altronde come versatilità e capacità da Siri, Cortana, Google Assistant e Alexa di Amazon. Di fatto, era un modo per usare il telefono con la voce e poco più. Adesso cambia tutto.
 
Bixby sarà infatti aperta agli sviluppatori, potrà dunque integrarsi ad app, servizi e prodotti e – lo ha svelato DJ Koh, presidente e Ceo It & Mobile Communications di Samsung Electronics alla Developer Conference in corso a San Francisco – supporterà anche altre lingue. Nei prossimi mesi, infatti, l’assistente di Samsung sarà disponibile anche in italiano. Ma arriverà anche in inglese britannico, francese, tedesco e spagnolo, con una bella scommessa sull’Europa. Resterà da capire il grado di raffinatezza e precisione.
 
Le ultime lingue si aggiungono ai già supportati inglese statunitense, cinese e coreano. Un’espansione che non è dunque solo linguistica e geografica. Il colosso ha aperto, come visto, alla collaborazione di terze parti, proprio come Amazon e Google. Cosa significa? Che Bixby, ora davvero poliglotta, potrà essere integrata non solo nei prodotti di casa e dell’ecosistema controllato da Samsung – viene da pensare ad Harman o al curioso speaker intelligente Galaxy Home, svelato la scorsa estate e in piena concorrenza con Google Home – ma anche su dispositivi di altri brand come speaker wireless, smart display ed elettrodomestici, in questo caso a iniziare da quelli del gruppo. Senza dimenticare, ovviamente, le applicazioni per gli smartphone.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


LINK UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml