Tragedia nel Mediterraneo, morti 17 migranti, la Spagna ne salva 80


Almeno diciasssette migranti sono morti nel tentativo di raggiungere le coste della Spagna dopo essere partiti su imbarcazioni dal Nord Africa. Il servizio di salvataggio di Madrid ha detto martedì mattina di aver salvato ottanta persone da due barche, nel mare mare di Alborán, tra Spagna e Marocco, al centro della nuova rotta dei migranti, e di aver recuperato 13 cadaveri.

Tutti i migranti sono stati trasferiti a Melilla. In un altro incidente, la guardia civile spagnola ha recuperato i corpi di altri quattro migranti, e ne ha salvati ventidue. Stavano viaggiando su una barca di legno che si è frantumata contro alcuni scogli vicino allo stretto di GIbilterra. Quest’anno oltre 2.160 persone sono morte provando a raggiungere l’Europa attraverso il Mediterraneo, secondo i dati delle Nazioni Unite.
 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


LINK UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/esteri/rss2.0.xml